MAN-TENERSI

Dopo quasi un anno dall’inizio della pandemia abbiamo dovuto e potuto scoprire limiti e risorse dentro di noi, per questo ho pensato di riflettere sul tema del mantenersi, che ha una doppia lettura da conoscere: il provvedere al proprio sostentamento e il tenersi per mano. Abbiamo danzato come sia possibile provvedere al proprio sostentamento e benessere tenendosi per mano.

Nell’ampiezza di questo legame c'è qualcosa di musicale e amorevole...

"Un giorno sono entrato in un luogo dove ogni parola di uno veniva colta senza fallo dall’altro. Lo stesso accadeva per ciascun silenzio [...] Nell’ampiezza di questo legame, c’era qualcosa di musicale e in esso noi eravamo simultaneamente insieme e separati, come le due ali diafane di una libellula. Avendo conosciuto questa pienezza, so che l’amore... è il miracolo di essere un giorno intesi sin nei nostri silenzi e di intendere in cambio con la stessa delicatezza: la vita allo stato puro, fine come l’aria che sostiene le ali delle libellule e che si rallegra della loro danza." (Christian Bobin)

Grazie alla fiducia e generosità di tutte le partecipanti abbiamo scoperto, sentito e reso consapevole che il Mantenersi è provvedere a sé sorridendo a ciò che c'è. E che il tenersi per mano è sufficiente e necessario!

12 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti